che wing gun karaoke

che wing gun karaoke

2018, presented for Teatrum botanicum, PAV, Turin
performance, video, karaoke and installation

duration around 30 minutes                                                            

photo credits Astrid Ardenti

watch a bad quality video here:  :lol: https://vimeo.com/294850740

E’ un work-in-progress.

L’idea della performance ruota attorno alla suggestione del breve testo proiettato in uno schermo a led cinese, che dice così:

Ho sognato di essere un’aliena e organizzare karaoke popolari sul pianeta Terra, party casalinghi per muovere pupille, corde vocali, culi, gambe, foglie, coscienze. Scrivevo testi colmi di banalità in cui riversavo intelligenza aliena che dallo schermo entravano negli umani e li conducevano a rasentare senza sforzo un’altra dimensione.

La riflessione sul corpo mi porta a pensare alla natura, che mi porta a pensare al movimento, che mi porta a pensare alla danza, che mi porta a pensare di nuovo alla natura, che mi porta a pensare a cosa è umano e cosa è animale, che mi porta alla trasformazione, che mi porta al tempo, che mi riporta al movimento e poi ancora alla danza…L’idea del corpo come porta per altre dimensioni, le domande su cos’è natura, cos’è uomo, cosa animale, cosa alieno, l’intenzione di creare una micro comunità effimere, il rituale pop, l’escapismo… sono gli elementi scatenanti di questa performance, attraverso cui cerco di portare in viaggio con me tutti i presenti. Invito il pubblico a smettere di guardare passivamente e passare all’azione, senza forzarlo, cantando con me, pronunciando una formula magica cammuffata da karaoke, recitando un mantra con musica pop che ci connetta e ci accompagna in un’ideale trasformazione collettiva.